STATUTO

STATUTO DELLA “ASSOCIAZIONE MISSIONI FRANCESCANE TRENTO”

Qui troverete solo alcuni interessanti articoli, per averlo tutto scrivete a “pik@pcn.net”

Titolo I         

Costituzione e scopi

Art.1 – Denominazione-sede-durata

1. L’Associazione riconosciuta denominata “Associazione Missioni Francescane Trento”, in sigla “AMFT”, di seguito indicata anche come “Associazione”, è regolata dal Decreto legislativo 117 del 2017, (da qui in avanti indicato come “Codice del Terzo settore”), e dalle norme del Codice civile in tema di associazioni. …

Art.2 – Attività di interesse generale

1. L’Associazione è apartitica e fonda la propria attività istituzionale ed associativa sui principi costituzionali della democrazia, della partecipazione sociale e sull’attività di volontariato.

2. L’Associazione persegue, senza scopo di lucro, finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, attraverso l’esercizio, in via esclusiva o principale e prevalentemente in favore di terzi, delle seguenti attività di interesse generale:

  • educazione, istruzione e formazione professionale, ai sensi della legge 28 marzo 2003, n.53, e successive modificazioni, nonché le attività culturali di interesse sociale con finalità educativa;
  • organizzazione e gestione di attività culturali, artistiche o ricreative di interesse sociale, incluse attività, anche editoriali, di promozione e diffusione della cultura e della pratica del volontariato e delle attività di interesse generale di cui all’articolo 5 del Codice del Terzo Settore;
  • cooperazione allo sviluppo, ai sensi della legge 11 agosto 2014, n.125, e successive modificazioni;
  • beneficenza, sostegno a distanza, cessione gratuita di alimenti o prodotti di cui alla legge 19 agosto 2016, n.166, e successive modificazioni, o erogazione di denaro, beni o servizi a sostegno di persone svantaggiate o di attività di interesse generale a norma dell’articolo 5 del Codice del Terzo Settore…

Art.3 – Finalità e attività

1. L’Associazione, ispirandosi ai valori evangelici e francescani, persegue le seguenti finalità:

  1. promuovere e sostenere le opere di evangelizzazione e promozione umana messe in atto dai missionari francescani, in particolari trentini, per favorire un miglioramento delle condizioni sociali, economiche, sanitarie, scolastiche e culturali delle popolazioni che vivono in stato di bisogno e sofferenza, al fine di alleviare le gravi situazioni di disagio con cui tali persone sono costrette a convivere ogni giorno;
  2. svolgere attività di sensibilizzazione, informazione e formazione atte a sviluppare nella popolazione trentina spirito di solidarietà e condivisione nei confronti delle grandi problematiche socio-economiche delle aree povere del mondo, in particolare dell’emarginazione e della povertà economica, educativa e sanitaria;
  3. promuovere e sviluppare la cultura e il lavoro di rete fra diversi soggetti, sia privati che pubblici, operanti in ambito locale, nazionale ed internazionale, nell’ottica di collaborare al fine di migliorare le condizioni di vita degli individui e delle popolazioni che vivono in stato di bisogno e sofferenza nei Paesi poveri e in via di sviluppo;

2. Al fine di raggiungere le finalità menzionate al comma precedente, l’Associazionepotrà svolgere le seguenti attività:

  • promuovere ed organizzare campagne di sostegno a distanza ed altre forme di raccolta fondi sul territorio provinciale al fine di promuovere e sostenere le opere messe in atto da missionari francescani, in particolare trentini;
  • promuovere e/o finanziare e/o sviluppare progetti ed iniziative di solidarietà e cooperazione internazionale nei Paesi poveri e in via di sviluppo, operando in partnership con missionari francescani, monitorandone la realizzazione anche mediante l’invio sul posto di esperti e volontari;
  • raccogliere ed inviare alle popolazioni che vivono in stato di bisogno e sofferenza oppure donare ad enti o organizzazioni che operano nei Paesi poveri e che collaborano con missionari francescani, beni di prima necessità quali, a mero titolo esemplificativo, cibo, denaro, vestiti, medicine, farmaci, materiale sanitario ed articoli per la scuola e per la casa;
  • promuovere ed organizzare eventi ed iniziative di tipo culturale, ed in particolare di carattere formativo ed informativo, quali, a mero titolo esemplificativo, incontri nelle scuole, serate informative, conferenze, convegni, mostre, proiezioni, in relazione alle tematiche istituzionali;
  • promuovere la conoscenza delle finalità associative e delle attività svolte e promosse attraverso la stampa associativa, la pubblicazione di riviste, bollettini e materiale multimediale nonché attraverso i possibili strumenti informatici (ad esempio sito internet, pagina facebook o altro social network);
  • collaborare con gli enti di matrice confessionale, specie francescana, per supportare le attività dei frati francescani;
  • creare reti e collaborazioni pro-attive con altri enti non profit operanti a livello nazionale ed internazionale, così come con altri enti pubblici di carattere locale, nazionale ed internazionale, anche stipulando con questi ultimi rapporti contributivi e convenzionati;
  • svolgere ogni altra attività non specificamente menzionata in tale elenco ma comunque collegata con quelle precedenti, purché coerente con le finalità istituzionali e idonea a perseguirne il raggiungimento.

3. L’Associazione può svolgere, ex art.6 del Codice del Terzo settore, anche attività diverse da quelle di interesse generale, a condizione che esse siano secondarie e strumentali e siano svolte secondo i criteri e i limiti stabiliti dal predetto Codice e dalle disposizioni attuative dello stesso.

4. L’Associazione potrà, altresì, porre in essere raccolte pubbliche di fondi, al fine di finanziare le proprie attività di interesse generale, nelle forme, nelle condizioni e nei limiti di cui all’art.7 del Codice del Terzo settore e dei successivi decreti attuativi dello stesso.