KONGOWE

 
Lukvadu
Nelle comunità limitrofe, che fanno parte della Parrocchia, le piccole cappelle sono fatte di frasche e fr. Oscar vorrebbe un po’ alla volta costruirle in mattoni.Sono solo i primi passi per poter offrire un servizio minimo ai cristiani di quella zona che sono molto attivi e disponibili, ma privi di mezzi economici. La prospettiva per il futuro è di poter realizzare un centro sanitario e alcune aule per la catechesi.
Ora la preoccupazione è, dopo aver servito le zone periferiche, la costruzione della chiesa, con relativo centro pastorale, per la parrocchia di Kongowe. Si sta lavorando da un paio d’anni per lo studio del progetto che prevede la realizzazione della costruzione sul terreno di proprietà della parrocchia che per la sua natura geografica è poco amico, in quanto si trova su un pendio alquanto pronunciato.

 

Due sono i motivi principali che spingono a costruire la nuova chiesa:
  1. La chiesa attuale non è più capace di contenere il numero dei fedeli che partecipano  alle celebrazioni dell’Eucaristia (la domenica mattina alla prima messa, su un numero di 800/900 fedeli, la metà di loro sta fuori della chiesa); seguono altre 2 messe.
  2. La Municipalità sta espropriando una fascia di terreno parallelo alla strada statale, dove sono situati gli edifici di tutti gli uffici parrocchiali (parroco, viceparroco, catechesi, consiglio dei laici) e i locali della panetteria (attività della parrocchia) con annesso negozio per la vendita del pane. La fascia di esproprio arriva fino a ridosso del muro laterale della chiesa attuale.

 

      Ecco il sogno nel progetto e nel cuore di fr. Oscar

La chiesa sta crescendo

Cosa sarebbe una comunità cristiana senza unluog o dove incontrarsi per pregare e per celebrare l’Eucarestia? Soprattutto in un contesto ad elevata presenza musulmana, contraddistinta comunque dal rispetto reciproco tra fratelli di religioni diverse, l’edificio sacro è il luogo nel quale identificarsi. La Chiesa di Kongowe (Dar es Salaam – Tanzania) sta crescendo, non solo nella costruzione della struttura, ma anche come comunità parrocchiale. I cattolici del posto sono entusiasti nel vedere i progressi del progetto e contribuiscono con grandi sacrifici, ma i costi del materiale edile e della manodopera sono elevati.

                                                

Fr. Oscar Girardi è molto riconoscente per l’aiuto ricevuto fino ad ora, ma ha bisogno ancora dell’aiuto di tante persone. Vuoi contribuire a far crescere la Chiesa di Santa Maria degli Angeli di Kongowe?

Con 6,50 euro puoi aiutarci ad acquistare un sacco di cemento.

Per erogazioni liberali deducibili/detraibili:
Associazione Missioni Francescane Trento, Cassa Rurale di Trento,
IBAN: IT 57 R 08304 01846 0000 4636 1808