febbraio 9, 2018

ACQUEDOTTO PER FALSO CORRAL

Acquedotto per Falso Corral

Prelatura di Aiquile – Bolivia

La Comunità di Falso Corral si trova nell’area rurale del Municipio di Aiquile. La popolazione parla la lingua quechua e si dedica principalmente all’attività agricola. E’ composta da 18 famiglie con circa un centinaio di abitanti. A livello educativo c’è un livello di istruzione basso con un tasso di analfabetismo elevato. I bambini frequentano il ciclo primario della scuola statale a Lagunillas, distante 4 km dalla comunità, ma per la scuola secondaria gli studenti devono spostarsi nel centro urbano di Aiquile. A livello di salute gli abitanti ricorrono alla posta sanitaria di Estanzuelas a 9 km di distanza e i casi di emergenza vengono inviati all’ospedale di Aiquile. Prima della costruzione dell’acquedotto gli abitanti utilizzavano anche per il consumo umano l’acqua degli invasi o dei rigagnoli dove bevono anche gli animali. La preoccupazione per la salute ha spinto gli abitanti della comunità a rivolgersi alla Caritas Diocesana di Aiquile che, grazie al contributo di vari benefattori arrivato attraverso Associazione Missioni Francescane di Trento ha potuto realizzare il progetto. Il costo totale del progetto è stato di Euro 18.500,00. Il contributo inviato è stato di Euro 13.000,00 e Euro 5.500,00 sono stati a carico della Caritas di Aiquile. La mano d’opera per gli scavi e la posa delle tubazioni è stata tutta a carico degli abitanti della comunità, con la supervisione di una persona specializzata, contribuendo così direttamente alla realizzazione del progetto in loro favore. I lavori sono cominciati nel mese di maggio 2017 e si sono conclusi nel mese di luglio 2017.

  • Costruzione di una presa d’acqua da una sorgente per portarla ad una cisterna di raccolta di 4.40 m3.
  • Costruzione di una linea di adduzione dalla cisterna di raccolta alla cisterna di distribuzione con una pompa alimentata con la corrente elettrica.
  • Costruzione di una cisterna di distribuzione dell’acqua alla comunità.
  • Costruzione della linea di distribuzione con l’installazione di 18 rubinetti domestici.

Contemporaneamente sono stati fatti degli incontri di formazione sull’uso corretto dell’acqua, igiene personale, della casa e degli alimenti e sulle principali malattie che possono essere trasmesse dall’acqua, igiene comunitaria (raccolta differenziata dei rifiuti, compostaggio domestico, fognature…). Gli abitanti si sono impegnati a versare 8 boliviani al mese (circa 1 Euro) per la manutenzione dell’acquedotto che è a cura del locale Comitato per l’Acqua.